News

Nuovo caso di malasanità in Campania: esauriti i fondi regionali, tagliate prestazioni e terapie convenzionate

Nuovo caso di malasanità in Campania: esauriti i fondi regionali, tagliate prestazioni e terapie convenzionate

Nuovo caso di malasanità in Campania: esauriti i fondi regionali, tagliate prestazioni e terapie convenzionate

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Luca Abete torna a occuparsi della malasanità in Campania. In particolare, del blocco delle prestazioni in strutture private convenzionate con il servizio sanitario nazionale a causa dell’esaurimento del budget trimestrale previsto dalla sanità regionale.

Ai pazienti non resta quindi che pagare per intero la prestazione oppure possono provare a rivolgersi agli ospedali, dove li attendono liste di attesa infinite.

Anche i fondi per le terapie sono terminati, negando così la possibilità a pazienti affetti da gravi malattie di usufruire di cure indispensabili.

Abete si era già occupato di malasanità recentemente, in un servizio sull’ospedale Cardarelli di Napoli, dove la situazione è davvero disastrosa.

Redazione web Striscia la notizia

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Ali Express e le consegne fantasma

Ali Express e le consegne fantasma

Luca Abete ci parla di shopping online e in particolare della piattaforma Ali Express. Molti clienti infatti hanno avuto dei problemi con i loro ordini, che non sono mai arrivati, ma risultano regolarmente consegnati rendendo così impossibile la richiesta di rimborso. Il problema pare sia nelle indicazioni che l'azienda dà ai suoi fattorini. Il nostro inviato chiede quindi aiuto a Capitan Ventosa per chiedere spiegazioni ad Alibaba, azienda che gestisce Ali Express e che ha sede a Milano

Punzo, il finto ortopedico che prescrive cure

Punzo, il finto ortopedico che prescrive cure

Luca Abete si occupa dell'assurdo caso del dottor Punzo, un autoproclamatosi medico ortopedico (ma anche fisiatra e fisioterapista) che esegue visite e prescrive terapie farmacologiche senza averne i requisiti. L'uomo, infatti, non è iscritto in nessun albo ed è riuscito a ingannare sia il negozio di articoli otopedici presso il quale svolgeva le visite, sia un giornalista al quale ha rilasciato un'intervista sulla riabilitazione dell'ex calciatore del Napoli Milik