News

Perché Loredana Bertè è stata esclusa dal concerto che aveva ideato contro la violenza sulle donne?

Perché Loredana Bertè è stata esclusa dal concerto che aveva ideato contro la violenza sulle donne?

Perché Loredana Bertè è stata esclusa dal concerto che aveva ideato contro la violenza sulle donne?

Questa sera Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) indaga sull’esclusione di Loredana Bertè dal concerto evento che aveva ideato contro la violenza sulle donne.

I fan della cantante hanno segnalato che la Bertè e Fiorella Mannoia, già ideatrici del concerto “Amiche in Arena” (2016), avrebbero dovuto replicare l’evento all’Arena di Verona nel 2020, ma la Friends & Partners di Ferdinando Salzano (società già indagata da Agcm per un presunto caso di abuso di posizione dominante, attraverso azioni di boicottaggio e ritorsioni nei confronti di società concorrenti), cambiando il nome e il luogo del concerto, avrebbe verosimilmente escluso dall’evento proprio Loredana Bertè, oltre alle cantanti che non fanno parte della scuderia F&P.

Il titolo del concerto (presentato anche a Sanremo 2020) è infatti “Una. Nessuna. Centomila” e non si terrà a Verona, ma al Campovolo di Reggio Emilia.

La data invece resta la stessa che aveva scelto Loredana Bertè per il concerto all’Arena di Verona, ovvero il 19 settembre 2020, giorno simbolico per la cantante, perché il 20 ricorre il compleanno suo e della sorella Mia Martini.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

La Rai non paga i diritti ai cantanti, il super scoop di Striscia

Grande scoop di Rai Scoglio 24: Pinuccio, grazie ad AFI (Associazione Fonografici Italiani), ha scoperto che la Rai deve oltre 30 milioni di euro a cantanti italiani e stranieri del calibro di Tiziano Ferro, Sting, Marco Mengoni e Fedez per una questione di diritti connessi di riproduzione. Non solo: sempre secondo Sergio Cerruti, presidente AFI, la tv di Stato starebbe spendendo soldi pubblici per secretare alcuni documenti legati al Festival di Sanremo

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Sanremo, Fimi dà ragione a Striscia: un bando per il Festival

Continua l'inchiesta di Pinuccio sul Festival di Sanremo e sulla possibilità di assegnare la kermesse musicale - di proprietà del Comune di Sanremo - tramite un bando aperto, come si evince da una recente sentenza del Tar. Questo vuol dire che il Festival potrebbe non essere più un'esclusiva Rai, ma potrebbe essere organizzato e trasmesso da qualsiasi emittente nazionale in chiaro. Dopo AudioCoop, Afi e Siedas, anche Fimi (Federazione industria musicale italiana) ha deciso di aderire ...

La nave da crociera e la pubblicità occulta al Tg1

La nave da crociera e la pubblicità occulta al Tg1

Al Tg1 la pubblicità occulta continua a imperversare e, da qualche giorno, l'oggetto delle "attenzioni" della testata diretta da Monica Maggioni è la famosa nave da crociera che, guarda caso, è sponsor del Festival di Sanremo. Nessuno la nomina, eppure Pinuccio e "Rai Scoglio 24" fanno notare come in diversi servizi dell'inviato Rai Leonardo Metalli non si perda occasione per celebrare la sontuosità della nave, inquadrandola ripetutamente