News

Striscia la notizia, Pinuccio e l’appalto irregolare

Striscia la notizia, Pinuccio e l’appalto irregolare

Striscia la notizia, Pinuccio e l’appalto irregolare

Pinuccio a Striscia la notizia affronta il caso di un appalto per la fornitura di letti da spiaggia per disabili della Regione Puglia. Per la concessione regionale sono state convocate una decina di aziende, tra queste ce ne sono tre, di cui una vincitrice della gara, con persone molto vicine tra loro. Tra le prime due imprese c’è un legame madre-figlie.

La terza, di proprietà di Mister X, ha legami con le altre due. E tutte e tre si trovano al medesimo indirizzo. Come precisa l’inviato di Striscia: «Coincidenze? No, perché qui ci sarebbe qualcosa di illegale, in quanto, ad una stessa gara non possono partecipare società che hanno parenti in comune o persone che si frequentano assiduamente. Abbiamo inoltre scoperto che queste società hanno partecipato anche ad altre gare di altri enti».

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della Caritas di San Severo

Aboubakar Soumahoro, l'intervista esclusiva al direttore della ...

Pinuccio torna sul caso di Aboubakar Soumahoro, autosospesosi da deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, con la prima e unica intervista televisiva a don Andrea Pupilla, direttore della Caritas Diocesana di San Severo. Soumahoro in passato aveva raccolto 16mila euro per fare dei regali ai bambini del ghetto di San Severo, annunciando con gran risalto l'iniziativa vestito da Babbo Natale in un video. Peccato che, come rivela don Andrea Pupilla, «nel ghetto di Torretta Antonacci bambini non ...

Canale Tittadegna, tra rifiuti e inquinamento ambientale

Canale Tittadegna, tra rifiuti e inquinamento ambientale

Pinuccio trova a Barletta per parlarci del canale Tittadegna, che dovrebbe raccogliere acque piovane ma che in realtà è un covo di rifiuti. L'inquinamento riguarda non solo il canale, visto che il corso d'acqua sversa nel fiume Ofanto e in seguito in mare. E la questione è ancora più grave se si considera che tra i rifiuti ce ne sono alcuni che destano particolari preoccupazioni. Il nostro inviato ha chiesto spiegazioni all'assessore all'Ambiente del Comune di Barletta, Anna Maria Riefolo