News

Striscia la notizia, i momenti memorabili della trasmissione di Antonio Ricci

Con ben 32 edizioni alle spalle, Striscia la notizia di momenti da ricordare ne ha accumulati parecchi. 
Al di là delle inchieste e dei fuorionda che da sempre hanno caratterizzato il programma di Antonio Ricci e lo hanno reso un cult della storia della televisione, molti altri sono stati gli aneddoti che rimarranno indelebili nella memoria del pubblico.

Ne abbiamo selezionati alcuni, svelandovi anche qualche retroscena.
 

Consegne del Tapiro d'oro movimentate

Il Tapiro d'oro nasce nel 1996 come premio da consegna re a chi aveva compiuto qualche gesto eclatante che si era ritorto contro di lui o aveva scatenato indignazione. Anche il tapiro d'oro, come altre invenzioni di Striscia, ha un'origine biblica: "è la trasposizione dell'idolatrato Vitello d'oro", confessa lo stesso Antonio Ricci in Me Tapiro.

In pochi ricordano che il primo tapiroforo designato fu il Gabibbo, che solo nel 1997 lasciò l'incombenza a Valerio Staffelli.

Da allora ne sono stati consegnati più di 1300, non tutti accettati con troppa filosofia, anzi. 



La puntata più corta della storia di Striscia la notizia

Il 13 gennaio 1998 Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti conducono la puntata più corta della storia di Striscia la notizia.
La sua durata? Appena 35 secondi.
Quello che non tutti sanno è che la cosa non fu programmata, ma rappresentò una forma di protesta di tutto il gruppo di lavoro del programma contro l'eccessiva quantità di pubblicità mandata in onda dalla rete prima della trasmissione. I 35 secondi servirono giusto a Ezio Greggio per annunciare la decisione del team e lanciare la siglia di chiusura.
 


La Fu Fu Dance

Uno dei tormentoni più celebri della storia di Striscia la notizia è stato sicuramente il Fu Fu di Massimo D'Alema, il gesto che l'ex presidente del Consiglio faceva soffiando sui pugni. Dopo settimane in cui il politico venne beccato a ripetere questa mossa, a Striscia nacque la Fu Fu Dance, brano cantano dal Gabibbo con tanto di videoclip.



Gerry Scotti che sfonda il bancone

Dulcis in fundo, uno dei momenti che amiamo ricordare ogni anno. Impossibile non ridere di fronte alla scena di Gerry Scotti che si lancia sul bancone di Striscia sfondandolo e sprofondando.
A quel tempo i conduttori del tg satirico erano soliti leggere il sommario qualche metro più su del bancone, per poi scendere e proseguire con la puntata. Ma in quell'1 marzo 1999 qualcosa andò storto...