News

Striscia la notizia, Stefania Petyx aggredita a Palermo con la troupe

Striscia la notizia, Stefania Petyx aggredita a Palermo con la troupe

Striscia la notizia, Stefania Petyx aggredita a Palermo con la troupe

Stefania Petyx aggredita a Palermo. L’inviata di Striscia la notizia e la sua troupe si trovavano nel capoluogo siciliano per registrare un servizio su un immobile occupato da abusivi in via Giuseppe Savagnone quando è avvenuto il fatto.

«Poco dopo essere entrati nella struttura – racconta dall’ospedale Petyx – siamo stati raggiunti da calci e pugni». Inoltre, precisa l’inviata, «sono stata spintonata giù dalla tromba delle scale».

Gli abusivi si sono avventati anche sulle telecamere e sui microfoni, andati distrutti. Nonostante l’intervento delle forze dell’ordine, alcuni degli aggressori hanno continuato a inseguire un nostro operatore. Stefania Petyx è stata successivamente trasportata in ambulanza all’ospedale.

Le immagini dell’aggressione saranno mandate nei prossimi giorni in onda a Striscia la notizia per documentare la situazione denunciata dall’inviata.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

La crisi idrica in Sicilia e il naufragio dei dissalatori

Vietato innaffiare le piante e lavare le auto a Palermo: la Regione ha chiesto lo stato di emergenza per siccità. Che fare? Tra le soluzioni proposte c'è quella dei dissalatori. Peccato che sull'isola ne esistessero già tre, due dei quali fuori uso - come ci spiega Stefania Petyx - e che mezzo secolo fa Gela vantasse l'impianto più grande d'Europa: non funziona nemmeno quello ma ogni anno costa 10 milioni di euro ai siciliani

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Palermo, è arrivato il giorno delle buone notizie

Stefania Petyx e il bassotto ci aggiornano su diversi casi siciliani che sembrano risolti o in via di soluzione, anche grazie a Striscia: l'aumento di stipendio dei parlamentari regionali (bloccato), il porto canale di Mazara del Vallo (finalmente dragato), il palazzetto dello sport di Cefalù (sarà riaperto), la stazione dell'Orsa a Cinisi. L'albero Falcone verrà salvato e la buca stradale vicino alla cattedrale è stata chiusa