News

Anas e le altre italiane che lavorano ancora con Mosca, oggi a Striscia

Anas e le altre italiane che lavorano ancora con Mosca, oggi a Striscia

Anas e le altre italiane che lavorano ancora con Mosca, oggi a Striscia

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) va in onda l’inchiesta di Pinuccio su aziende italiane e non solo che – come emerso da uno studio della Kyiv School of Economics e da una ricerca dell’università di Yale – nonostante le misure restrittive dell’UE continuano a fare affari come sempre con la Russia. Tra queste ce ne è anche una di Stato: l’Anas, che – come confermato sul loro sito – in Russia gestisce e si occupa della manutenzione di alcune autostrade. Contattata dall’inviato del tg satirico, la società del Gruppo FS Italiane ha specificato: «Anas a giugno 2022 ha deliberato la dismissione delle sue attività in Russia. Attivate subito, sono tuttora in corso tutte le azioni necessarie, che devono tuttavia superare un quadro di vincoli russi e sanzioni occidentali molto esteso e complicato, in continua evoluzione».

«Dal momento in cui ci sono aziende che bypassano le sanzioni e rimangono in loco c’è chiaramente una questione di opportunità etica e politica», commenta Dario Fabbri, analista geopolitico, direttore tra le altre cose di Domino, magazine edito da Enrico Mentana.

Il servizio completo questa sera a Striscia la notizia.

Ultime News

tutte le news

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Festival di Sanremo, i

Festival di Sanremo, i "Conti" non tornano

La rubrica "Rai Scoglio 24" parla del Festival di Sanremo: è stato infatti ufficializzato il nome di Carlo Conti come direttore artistico e conduttore della kermesse per il 2025 e anche per il 2026. Secondo Pinuccio i "conti" però non tornano. L'inviato del tg satirico ha scoperto infatti che la convenzione scade tra un anno e si chiede quindi come abbia fatto la Rai a contrattualizzare l'anchorman per due anni, pagandolo tra l'altro con i nostri soldi

Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere

Basilicata, gli espropri mai avvenuti e la diga da abbattere

Pinuccio racconta una storia paradossale riguardante terreni privati mai espropriati, su cui sono state costruite la diga Camastra e opere accessorie, la sentenza che dispone il loro abbattimento, il ripristino dello stato dei luoghi e un risarcimento ai proprietari, che però l'ente condannato è impossibilitato a pagare. Tuttavia, l'Agenzia delle Entrate chiede ai proprietari il 3% della somma che non hanno ancora ricevuto

Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza

Rai, caos televoto e caso Travolta agitano la Vigilanza

Pinuccio nonostante lo sciopero (quello dei pullman, non quello dei giornalisti) arriva a Palazzo San Macuto, dove si riunisce la vigilanza Rai. Sui 7 milioni presunti di televoti non conteggiati a Sanremo servirà un supplemento d'indagine con Tim, seppur tardivo. E sullo "spot" delle scarpe? Per l'ad Roberto Sergio l'attore americano ha compiuto una violazione. E Amadeus? Non ha pronunciato la frase che è lo spot della marca?