ULTIMI VIDEO

News

Fedez contro Radio Maria: l'emittente chiede donazioni ai fedeli, il commento del rapper

È polemica sui social per un post pubblicato (e poi rimosso) da Radio Maria, che chiedeva ai propri fedeli delle donazioni per sostenere economicamente l'emittente.

Tra i critici più in luce Fedez, che nelle sue storie ha mostrato il post in cui la radio scriveva: "Stiamo attraversando un periodo di difficoltà che riguarda anche i modi per aiutare Radio Maria. (...)
A causa del Coronavirus diversi ascoltatori in questo periodo non possono andare in posta per il bollettino a favore di Radio Maria. Si potrebbe superare questa difficoltà con un Sepa straordinario, mantenendo la donazione abituale e limitatamente a questo periodo. 
In questo modo potete continuare a sostenere Radio Maria senza nessun costo e senza uscire di casa".

Il concetto espresso ha fatto infuriare parecchi utenti che hanno commentato: “Buongiorno a tutti tranne a quelli di Radio Maria che in un periodo terribile come questo anche dal punto di vista economico, si mettono a chiedere soldi per la loro radio”.

Lo stesso Fedez ha trovato di cattivo gusto la richiesta dell'emittente: "Radio Maria vergognosa. Queste le priorità di chi dovrebbe mettersi a disposizione dei più bisognosi. Ma la Chiesa esattamente quale aiuto concreto sta dando per il Paese che gli ha scontato 5 miliardi di euro di Imu oltre a pregare fortissimo e fare il digiuno?"



Essendo Radio Maria finanziata per il 90% da enti privati e donazioni attraverso il 5xmille, l'emittente, che non incassa dalla pubblicità, si è preoccupata di veder crollare i suoi introiti. Ma è proprio il fatto che abbia pensato prima al suo sostentamento che non a quello di altre associazioni impegnate nell'emergenza che ha innervosito gli utenti.

La polemica scatenata da Fedez arriva a pochi giorni di distanza da quella che lo ha visto coinvolto in prima persona insieme a Chiara Ferragni, dopo che la coppia ha dato il via a una raccolta fondi per il San Raffaele. Lo stesso rapper è stato infatti criticato (in primis da Heather Parisi) per aver finanziato un ente privato piuttosto che un ospedale pubblico.


Redazione web Striscia la notizia