ULTIMI VIDEO

Rassegna stampa

la Repubblica ed. Napoli

Scuola, falsi atti nei concorsi Ata in cambio di soldi due indagati

Mazzette per falsi certificati per vincere i concorsi Ata nelle scuole. La Procura di Avellino ha incastrato gli autori dell'imbroglio venuto alla luce dopo un blitz della troupe di Striscia La Notizia, che sorprese nella sede della Cisl di Avellino un collaboratore esterno che vendeva falsi diplomi. Duemila euro la cifra pattuita per ottenere i documenti contraffatti. L'uomo, un avellinese 67enne Antonio Perillo, è finito ai domiciliari: utilizzava i locali della Cisl Irpinia-Sannio per gli incontri con le vittime. «Ma il sindacato non c'entra, anzi il segretario della Cisl scuola ha denunciato per primo il caso», ha confermato il procuratore Rosario Cantelmo. Nei guai anche il dirigente di un istituto scolastico privato di Avellino, B.A., 37 anni, che ha rimediato la sospensione dal servizio. I due indagati devono rispondere di corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio nonché falsità materiale ed ideologica. Sarebbero coinvolti due istituti scolastici con sede ad Avellino e Santa Maria Capua Vetere. Aspetto curioso: gli indagati, dopo il clamore mediatico della vicenda, hanno atteso che si calmassero le acque per continuare nella loro attività illecita.

(la Repubblica ed. Napoli/Pierluigi Melillo, 21 gennaio 2018)