Le Ricette di Striscia

La “Peking Duck” di Giulia Liu

La “Peking Duck” di Giulia Liu

La “Peking Duck” di Giulia Liu

La pietanza che la proprietaria del ristorante Gong - Oriental Attitude propone al pubblico di Striscia la notizia viene dalla tradizione culinaria della Cina, sua terra d’origine.

La tradizionale “Anatra alla pechinese” servita in tre fasi, come se fosse un rito. È la ricetta della “Peking Duck” che Giulia Liu presenta al pubblico di Striscia la notizia. La prima portata è la pelle laccata, accompagnata da pancake sottili preparati con farina di grano, una serie di verdure tagliate alla julienne e salsa hoisin a base di soia e prugne fermentate. Con questi ingredienti, il commensale può comporre una specie di involtino secondo il proprio gusto. Nella seconda fase si assapora invece la carne dell’animale, tagliata a pezzi e saltata di nuovo nel wok con salsa di soia e una brunoise di verdure. Il tutto accompagnato da foglie di insalata, per donare freschezza ad ogni boccone. Infine, la terza portata: il brodo ricavato dalle ossa e dalla carcassa dell’anatra al cui interno vengono cotti gli spaghetti di soia

Il ristorante Gong – Oriental Attitude, dove si cucina la “Peking Duck” 

Nata nel 1984, Giulia Liu è una delle imprenditrici più brillanti della scena gastronomica italiana. Ha due fratelli, Claudio e Marco, anche loro imprenditori della ristorazione a Milano. Nata in Cina, è cresciuta in Emilia Romagna, prima di trasferirsi con la famiglia nel capoluogo lombardo. Ed è proprio a Milano che i genitori hanno aperto un ristorante, dove Giulia e i suoi fratelli sono cresciuti maturando passione e talento per la gestione dell’attività. Da qui l’idea, nel 2015, di aprire la sua prima insegna, il Gong – Oriental Attitude. Un luogo dove l’alta cucina asiatica viene reinterpretata in chiave contemporanea, all’insegna dell’avanguardia e dell’eleganza. 

Ingredienti

(Per quattro persone)

Per l'anatra:
Un’anatra intera da 2.2kg-2.7kg
Sale q.b.
Pepe bianco appena macinato q.b.
6 cucchiai di miele
5 cucchiai di polvere cinque spezie cinese
2 cucchiai di salsa di soia scura
2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio di amido di mais
10 cucchiai di salsa hoisin
6 cucchiai di zucchero extrafine
2 cucchiai di olio di semi di sesamo
1 cucchiaio di salsa di soia scura
1 cipolla, tagliate
2 spicchi di aglio
Zenzero
Olio per la fase finale

Preparazione:

Per preparare la Peking Duck si prende un’anatra intera pulita ed eviscerata. Si prepara poi un composto con le 5 spezie cinesi (anice stellato, semi di finocchio, chiodi di garofano, cannella e pepe) a cui si aggiunge sale, zenzero, cipolla e aglio. Si frulla il tutto per qualche minuto e si mescola con 5 cucchiai di salsa hoisin. 

Con questo mix si cosparge bene l’interno dell’anatra. A seconda della quantità di marinatura utilizzata si otterrà un sapore più o meno intenso. Infine si chiude l’anatra con uno spiedo di legno e si gonfia con dell’aria proprio come fosse un palloncino. 

Questa operazione serve a separare la carne dalla pelle e renderla più liscia e, in seguito, permetterà di ottenere una pelle più liscia e croccante. 

In una pentola capiente si mette a bollire dell’acqua con all’interno le 5 spezie cinesi, il sale e due cucchiai di salsa di soia scura.

Mentre l’acqua sta bollendo, bisogna appendere l’anatra sopra la pentola e, con l’aiuto di un mestolo, bagnare la pelle esterna dell’anatra con il brodo aromatico. 

In seguito, in un pentolino si prepara un altro composto a base di miele leggermente diluito in acqua, un cucchiaio di salsa di soia scura, 5 cucchiai di salsa hoisen e un pizzico delle 5 spezie cinesi. Con un pennello piatto dalla punta media si spennella tutta la parte esterna dell’anatra creando una vera e propria glassa.

L’anatra si lascia in un luogo fresco, ventilato ed asciutto per almeno 2 giorni. Dopo aver fatto riposare l’anatra si cuoce in forno a 175°C per 30 minuti circa. 

Nel frattempo, mettere a riscaldare in una padella l’olio e portarlo a 200°C. Quando l’anatra avrà terminato la cottura in forno, appendere nuovamente l’anatra sulla padella con l’olio bollente e, con l’aiuto di un mestolo, irrorare con l’olio la parte esterna in modo che la pelle diventi croccante e di un bel color nocciola

Ultime Ricette

tutte le Ricette

Potrebbero interessarti anche...

vedi tutti
Il risone all'impepata di cozze del ristorante sociale XFood

Il risone all'impepata di cozze del ristorante sociale XFood

Torna la rubrica enogastronomica di Paolo Marchi "Capolavori del mondo in cucina", con Vito Valente e Giovanni Ingletti del ristorante sociale XFood a San Vito dei Normanni (Brindisi), che propongono la ricetta del "Risone all'impepata di cozze". XFood coinvolge in sala e in cucina persone con disabilità: alla guida c'è Giovanni Ingletti, chef di lunga data che propone una cucina di territorio volta a prediligere sapori semplici nel rispetto delle materie prime.